....... ..........

BESTSELLER


giovedì 11 luglio 2013

Meccanismo unico delle risoluzioni delle crisi bancarie ed il nuovo Consiglio Unico di Risoluzione (SRB)

Michel Barnier
Ieri 10 luglio a Bruxelles, la Commissione Europea, per voce del commissario europeo per il Mercato interno, Michel Barnier ha presentato la tanto attesa proposta di meccanismo unico delle risoluzioni delle crisi bancarie

Molto brevemente la proposta prevede che:
  1. la Banca Centrale Europea (BCE) segnalerà quando una banca di un paese dell' Eurozona si troverà in difficoltà finanziaria e con la necessità di essere “salvata” 
  2. la Commissione europea darà il consenso formale per la risoluzione del problema 
  3. un nuovo organismo denominato SRB (Single Resolution Board) in pratica un apposito Consiglio esecutivo di supervisione valuterà e definirà il tipo di risoluzione da adottare, preparando il piano di fallimento ordinato dell'istituto di credito. Il Consiglio unico di risoluzione SRB, nella sua formazione plenaria, sara' formato da quattro membri permanenti: direttore esecutivo, vicedirettore esecutivo, rappresentante della Commissione europea, rappresentante della Bance centrale, piu' i rappresentanti delle autorita' di vigilanza nazionale (diciotto quanti i paesi dell'Euro, piu' i paesi non Euro che partecipano al progetto). 
  4. Infine, secondo i pareri ed i piani espressi dal Consiglio SRB aspetterà alla Commissione decidere se e quando intervenire. 
  5. Il progetto di proposta prevede anche un fondo unico di risoluzione, alimentato dalle banche stesse. 
Le decisioni verranno prese a maggioranza semplice ed il Consiglio di risoluzione SRB avrà nei quattro membri permanenti il consiglio esecutivo. 

Nello specifico la proposta prevede che sulla base delle decisione del Consiglio unico di risoluzione, la Commissione UE adotterà la decisione formale di mettere la banca in liquidazione e sotto la supervisione del board esecutivo del Consiglio di risoluzione. 

Le autorità nazionali daranno attuazione al piano delineato a livello europeo. 

La vera novità è che il Consiglio di risoluzione SRB si sostituirà alle autorità nazionali qualora queste ultime non rispettino le decisioni prese. 

L'istituzione di Fondo unico di risoluzione bancaria ''per assicurare la disponibilità di finanziamento a medio-termine mentre la banca e' in fase di ristrutturazione'' e sostituirà gli attuali fondi di risoluzione nazionale dei paesi dell'Euro e dei paesi senza moneta unica. 

Il Consiglio europeo ha stabilito che entro dicembre dovrà esserci il via libera a questo secondo tassello dell'unione bancaria. 

Il meccanismo unico delle risoluzioni delle crisi bancarie è il secondo passo del progetto di Unione bancaria, dopo la definizione del Meccanismo unico di supervisione bancaria, affidato alla BCE e che dovrebbe partire nella seconda meta' del 2014.


Nessun commento:

Posta un commento

Grazie per il tuo contributo. Tutti i commenti sono moderati e verranno pubblicati appena possibile.